La Verità sul Caso Harry Quebert

“Il primo capitolo è fondamentale, Marcus. Se ai lettori non piace, non leggono il resto del libro.”

Trama: Harry, docente di lettere all’Università di Burrows, ha un solo amico: Marcus Goldman, studente che ha frequentato il suo corso. Harry è per Marcus insegnante, amico, mentore, padre e fratello maggiore. Quando Marcus, anni dopo gli studi, un anno e mezzo dopo essere diventato scrittore di successo, ha “il blocco dello scrittore” chiede aiuto al suo unico amico, colui che l’ha salvato: il famoso scrittore Harry Quebert. È così che Marcus si trasferisce ad Aurora, piccola cittadina del New Hampshire, nella casa del suo fedele amico. Poco dopo viene fatta una terribile scoperta: i resti della 15enne Nora Kellergan, scomparsa il 30 agosto 1975, vengono ritrovati nel giardino di Goose Cove, residenza di Harry. Quebert viene condannato e Marcus deve agire, in fretta. Lui sa che Harry è innocente e deve riuscire a scagionarlo. Così iniziano le sue indagini che troveranno nuovi risvolti e agghiaccianti scoperte pagina dopo pagina, fino all’ultima riga.

“Un giorno Harry mi ha detto: ‘Da’ un senso alla tua vita. Due cose danno un senso alla vita: i libri e l’amore.’ I libri li ho trovati. Grazie a Harry, li ho trovati. Adesso, andrò a cercare l’amore.”

“Vorrei andare nel paradiso degli scrittori.”
“Il paradiso degli scrittori? Cos’è?”
“È il posto dove decidi di riscrivere la vita come avresti voluto viverla. Perché la forza degli scrittori, Marcus, sta nel fatto che possono decidere la fine della storia. Hanno il potere di far vivere o morire, hanno il potere di cambiare tutto. Gli scrittori custodiscono nelle loro dita una forza che spesso non immaginano neppure. Gli basta chiudere gli occhi per invertire il corso di una vita. Marcus, cosa sarebbe successo quel 30 agosto 1975 se…”

20140108-222600.jpg

Un’opera straordinaria. Joël Dicker ha superato ogni mia aspettativa. Un romanzo che non ti lascia scampo. Ogni capitolo scopri qualcosa che non ti da scelta: devi continuare a leggere. Personalmente l’ho divorato in tre pomeriggi: non mi era mai capitato di trovare un libro che mi escludesse a tal punto dalla realtà da riuscire a leggere 775 pagine con la leggerezza e la facilità di 200. Ha battuto ogni mio record. Uno dei gialli più belli che abbia mai letto. Non lasciatevi intimorire dallo spessore: una volta iniziato, anche solo dalle prime pagine, TUTTI vogliono sapere “La Verità sul caso Harry Quebert”.
– Francesca

“Se iniziate questo romanzo siete fottuti. Non potrete evitare di correre fino all’ultima pagina. Sarete condizionati, sviati, freddati, stupiti, appassionati da una storia fatta di mille intrecci, piste false e colpi di scena.”
Bernard Pivot, “Le Journal du Dimanche”

Annunci
di harrietflower Inviato su Romanzo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...